Cerca
  • Silvia71

anni di nonsense

Diciamolo . . .che non ho mai creduto in dio e in tutte quelle cose che lo riguardano e che da sempre ci insegnano a scuola e a catechismo; sono sempre stata una persona che preferisce farsi domande piuttosto che accettare le cose così perché le dicono gli altri. . : questo dio che ci mette alla prova non palesandosi -se non a pochi-,, misericordioso solo con chi vuole e spietato con altri che spesso non se lo meritano quali ad es i bimbi, questo dio che ogni cosa che fa la fa in nome di un peccato originale commesso da altri per avere mangiato una mela da un albero proibito. . ; però in realtà ci vuole proibire qualcosa di molto più bello di una mela (e perché poi?), questo dio che segue un disegno tutto suo senza mettercene a conoscenza, che ci vuole mettere alla prova sottoponendoci a test davvero ignobili . .. ebbene questo dio io me lo sono immaginato sempre come un vecchio con la barba bianca, seduto su una nuvola in cielo ad osservare tutto ma proprio tutto di ognuno di noi. . . Senza perdersi un particolare. . . Ti guarda se ti arrabbi, se imprechi, se fai sesso, se fai un pensiero sbagliato, se menti, se fai il furbo., se sei buono, cattivo, generoso o arido, se tradisci, se sei fedele. . . lui guarda tutto e poi mette in pratica azioni con una logica tutta sua. . .; un giudizio continuo e inappellabile che ci porta a sentirci in colpa per ogni cosa che pensiamo, vogliamo, desideriamo; e anche se desideriamo cose lecite lui è lì a guardarci, a spiarci e a giudicarci, perché se quelle cose non sono previste nei suoi dettami ci sarà una punizione. . . Questo dio che così facendo suscita in noi un continuo ma pur sempre comprensibile senso di colpa . . Perché è lui che ci ha creati e così ci si deve comportare altrimenti sono guai. . . Che democrazia . . E tutto ciò in nome dell'amore. . . ; azz. . Amore è anche nei limiti del bene e del rispetto dell'altro, accettare chi non segue la nostra strada. . . . Ma attenzione: non è sicuro che se ti comporti bene sarai premiato . .no . . non basta: potresti essere messo alla prova . . come il povero buon Giobbe a cui ha tolto la sua famiglia o quell'altro che avrebbe dovuto in suo nome uccidere suo figlio su un altare. . . Ecco a questo dio non ho mai creduto soprattutto vedendo la sua chiesa in terra. . Immersa in immani ricchezze, rappresentativa solo nelle parole di quanto da lui sentenziato ma mai nei fatti. . . Perché gli uomini e le donne di Chiesa non si possono sposare e non potranno capire cosa significa il menage di una famiglia o il pianto o il sorriso di un figlio. . . Non avendone esperienza diretta. . . Ecco. . Come possono rappresentare un dio padre se non possono avere figli? Non ci ho mai creduto prima né inizierò adesso a farlo. . . Non per essere blasfema ma perché non ha alcun senso e le cose senza senso non mi convincono. . . Non può essere un nonsenso la base di un'entità a noi superiore. . . Credo invece nella scienza. . . Nei dottori, nella medicina del cuore e dell'anima. . . Credo nei segni e nei presagi della natura. . . Nelle manifestazioni ultraterrene intese come energie che ti motivano o che ti schiacciano o che ti aiutano o che ti affiancano. .

6 visualizzazioni

©2018 by il pippone. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now