Cerca
  • Silvia71

siate pastori

NON CE N'E': SE SI VUOLE CAMBIARE QUALCOSA NELLA SOCIETA' NON C'E' NIENTE DI PIU' RADICALE DA FARE CHE CAMBIARE I NOSTRI PENSIERI ..... ; PURTROPPO PER CAMBIARE VITA SI DEVE IN PRIMIS CAMBIARE TESTA....ed è davvero una cosa difficilissima, che implica uno sforzo non indifferente....perchè tramandarsi i pensieri e ripetere le azioni è una cosa rassicurante mentre per contro restare catalogati all'interno di uno schema prefissato è molto facile perchè così facendo è difficile sbagliare e il rischio è pari a zero!!!!! Non facciamoci fottere: non riduciamo il ragionamento e l'iniziativa personale per beneficiarne in termini di tranquillità e di massificazione: NON SIATE PECORE, SIATE PASTORI!!!!!; Insomma: rischio minimo o pari a zero = gregge; RISCHIO MEDIO ALTO = personalità e innovazione!!!!! Uscire da uno schema significa osare ed è una cosa difficilissima; significa affrontare il mondo senza difese per provare a cambiarlo ..... SE TUTTI OSASSIMO QUALCOSA IN PIU' OGNI GIORNO investendo personalmente anche con un minimo di rischio magari qualcosa cambierebbe: o forse semplicemente cambierebbe il nostro modo di approcciare le cose o di pensarle: capiremmo che non è sempre mantenendo ferme e stabili certe idee che il mondo andrà meglio.... Personalmente non riesco sempre nel concreto a fare quanto ho detto ma vi assicuro che quando la massa procede tutta ordinata in un senso mi si innesca un meccanismo nel cervello per cui mi pongo qualche lecita domanda e, per reazione avversa, (perchè sono un'insurrezionalista... ; al secolo "una rompicoglioni!!!!"), tendo ad andare controcorrente......

18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

papà

Sto ripensando a quando vivevo in casa con i miei genitori e a quando mio papà andava al sabato mattina a fare la spesa di frutta e verdura al mercato di Papiniano con la bicicletta: il borsone legat

la prevedibilità dei film

Se vi trovate in un film dell'orrore e uno psicopatico sanguinario assassino, nano deforme, deturpato, asmatico, con voce metallica e con il sorriso da vampiro vi vuole uccidere riducendo in brandelli

l'aracnide

Ore 13;45: sono in auto con il finestrino del conducente mezzo abbassato che sto guidando verso casa. . . . Improvvisamente mi giro per dare una precedenza e vedo un ragno nero con il corpo grosso e l